Archivi del mese: gennaio 2016

Smog alla “francese”

A cuccia di guai

A cuccia di guai

Pochi giorni fa la casa automobilistica francese Renault ha annunciato un piano per ridurre i gas di scarico dei suoi veicoli diesel in condizioni di guida “reali” (normalmente i test di omologazione vengono eseguiti sui rulli, è del tutto assente quindi l’attrito dell’aria che fa aumentare sia i consumi che l’inquinamento). Secondo un quotidiano on line, la Casa automobilistica francese dovrà richiamare anche 700 mila veicoli già in circolazione. Non so se, in tutti questi avvenimenti, ci sia l’idea di far crollare il mercato delle automobili in Europa. Forse si; certamente le auto inquinano (riflettiamo sul fatto che c’è un rapporto sbilanciato nell’utilizzare una macchina di una tonnellata di peso, per spostare da un luogo all’altro un corpo umano di circa 70 Kg…) Ma questo dato non mi soddisfa del tutto, perchè siamo soliti veder chiudere il traffico in città nelle quali sono attivi persino gli inceneritori (tralasciando le attività industriali). Ci raccontano che le auto non inquinano se posseggono certi tipi di marmitte, che dobbiamo cambiarle, fare le revisioni, in definitiva dobbiamo spendere: questa è la Verità.  E nulla serve per migliorare la qualità dell’aria. Nella vignetta la bicicletta (ottimo mezzo di locomozione pulito) ha la lingua di fuori per sbeffeggiare l’auto inquinante, la quale indietreggia come un cane bastonato sino alla sua cuccia. Riappropriamoci del nostro pensiero, per decidere cosa fare della nostra Vita. “Come tutte le merci di valore, la verità è spesso contraffatta” (James Cardinal Gibbons).

Problemi a Colonia

Acqua di Culonia

Acqua di Culonia

La vignetta nasce dalla notizia di cronaca internazionale apparsa diversi giorni fa; in Germania, in Austria, in Svizzera e in  Finlandia), durante la Notte di San Silvestro sono avvenute lesioni, molestie e furti a centinaia di donne, da parte di richiedenti asilo e migranti in situazioni non ancora legalizzate (nella città di Colonia anche molestie sessuali). Forse non so se valga la pena ribadire sempre questo concetto, ovvero provare a “non generalizzare”. Il mondo da sempre si trova ad affrontare la lotta tra il “Bene” ed il “Male”. Spesso le lotte e le guerre tra gli uomini avvengono perchè non si blocca chi compie soprusi (anche compiuti alla luce del sole), oppure perchè le ricchezze sono in mano a pochi rispetto a tanti altri che soffrono… i motivi sono infiniti e sarebbe inutile elencarli. Proviamo a fare in modo che ci sia “benessere diffuso” per tutti, non sprecando, non devastando, non distruggendo nè le persone, nè l’ambiente in cui viviamo. “La giustizia è la capacità di considerare ogni caso come un problema interamente nuovo” (Evelyn Waugh – Scrittore inglese, 1903-1966).

Azioni della “Ferrari”

Ferrari in Borsa

Ferrari in Borsa

Il 4 gennaio 2015 Piazza Affari di Milano si colora di “rosso” con l’entrata delle azioni Ferrari. Il titolo Ferrari, che entra a far parte dell’indice Futsi Mib, ha aperto la seduta al prezzo di 43 euro, poi ha ripiegato a 41,75 euro, in calo quindi di circa il 5% rispetto alla chiusura di New York. E’ stato sospeso perchè non ha passato la validazione ed è entrato in “asta di volatilità”. Di affari in tali mercati personalmente ne vedo pochi. Spero solo che un marchio così prestigioso nel mondo non venga lentamente a “frantumarsi” e ad essere divorato da qualche speculatore di passaggio. Una delle cose divertenti del mercato azionario è che ogni volta che un uomo compra, un altro vende ed entrambi pensano di essere astuti” (William A. Feather – Editore ed autore, 1889-1981).

Libertà

Libertà

Libertà

Ho voluto aggiungere (eseguendo un semplice ricalco) un’opera importante dell’Artista Ros Newman intitolata “Freedom Flighters”; mi ha colpito subito la sua semplicità e complessità nel saper trasmettere, con un incastro sapiente di linee e di spazi, leggerezza e, sopratutto, senso di Libertà. Per raggiungere quest’ultima spesso dobbiamo faticare, combattere, prendere coraggio in decisioni importanti, far sentire la propria voce con energia e vitalità, andare controcorrente. Se riusciamo a fare tutto questo, arriviamo alla nostra meta esultanti di gioia e, nel nostro Cuore, non c’è più spazio per il rammarico e la tristezza. “La libertà è come l’aria: si vive nell’aria. Se l’aria è viziata, si soffre; se l’aria è insufficiente, si soffoca; se l’aria manca si muore” (Don Luigi Sturzo).

Befana 2016

Befana 2016

Befana 2016

Un augurio speciale a tutte le “Befane” del 2016! Volate, spaziate, divertitevi senza spazi nè confini, rilassatevi, date sfogo alle vostre fantasie, aggiungete colore ai vostri sogni, liberate il cuore dai pensieri negativi…stanotte il Mondo Intero sarà vostro! “I bambini sono grati alla Befana che mette nelle loro calze doni di giocattoli e dolci. Posso io non essere grato a Dio che mi ha messo nelle calze il dono di due meravigliose gambe?” (Gilbert Keith Chesterton – Scrittore, giornalista e aforista inglese, 1874-1936 )

Candela speciale

Can Dela

Can Dela

Esistono numerosissime parole che iniziano con “can” (can-dito, can-otto, can-occhiale, etc…; probabilmente “can-dela” mi ha colpito la fantasia appena trascorso il Natale). Credo sia più giusto invece “illuminare” bene le nostre menti, più che gli ambienti in cui viviamo (anche se è ovvio che la luce sia fondamentale in senso generale). In un periodo veramente duro, in cui assistiamo a barbarie, violenze ed oscenità globali, prendo spunto da ciò che, da sempre, il cane ha rappresentato per l’uomo: un ineguagliabile compagno associato all’idea di “Fedeltà”. Una parola che abbiamo quasi cancellato dai nostri vocabolari e dai nostri comportamenti, applicabile ad ogni settore della nostra esistenza: Fedeltà nell’Amore, nell’Amicizia, nel Lavoro…Fedeltà in tutto ciò in cui crediamo. “Le tre cose veramente fedeli nella vita sono lo sporco, un cane e una donna vecchia” (Arthur Bloch).