Cronaca

Falcone e Borsellino, Uomini Veri

Falcone e Borsellino

Non bisogna aggiungere altro, al loro Sconfinato Senso del Dovere, alla loro Onestà, alla loro eccezionale capacità di aver portato avanti battaglie durissime nei confronti della criminalità. Pubblico la loro immagine perchè mi fa estremo piacere vedere, contemplare, ammirare (come ho già inserito nel titolo) questi due Magistrati, per me “Uomini Veri”. “È normale che esista la paura, in ogni uomo, l’importante è che sia accompagnata dal coraggio. Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti” (Paolo Borsellino). “La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni” (Giovanni Falcone).

 

Lavoro e microlavoro

Microlavoro

Il Lavoro per i giovani oggi, uno dei problemi probabilmente tra i più grandi che affligge questa Italia ormai trasudante di problemi, omissioni, frodi e disinteresse della classe politica. Lasciamo che gli altri paesi accolgano le nostre menti più produttive e geniali, formatesi qui con anni di studio e sacrificio (a spese dei contribuenti), per regalargli su un piatto d’argento i brevetti di scoperte importantissime realizzate in molti settori (tecnologico, medico, biologico, fisico…). Facciamogli trovare sedie comode ed imbottite per lavori massacranti di 10 ore al giorno chiusi all’interno di call-center delle multinazionali, con stanze affollate e, in estate, senza i condizionatori. Sfruttamento e povertà intorno al lavoro. L’importante è occuparsi di altro, di problemi che sono determinanti (ad esempio lo “Ius Soli“). Non potrebbero essere impiegati migliaia di ragazzi in cerca di un’occupazione per la ricostruzione delle zone terremotate? Per la progettazione di città ecosostenibili e sicure? No, tutto deve restare e resterà fermo, immobile, immutato. “Il lavoro non mi piace – non piace a nessuno – ma mi piace quello che c’è nel lavoro: la possibilità di trovare se stessi. La propria realtà – per se stessi, non per gli altri – ciò che nessun altro potrà mai conoscere”
(Joseph Conrad – Scrittore polacco naturalizzato britannico; 1857-1924)

2 Novembre 2017: ricorrono i Morti

Festa dei Morti 2017

2 Novembre 2017, momento particolare e delicato dell’anno durante il quale ci si reca presso i cimiteri, in visita ai cari Defunti. Mi auguro vivamente che queste Persone Defunte non siano presenti in noi solo in questa giornata, ma sempre. Parlare di chi erano, di tutto ciò che hanno fatto di buono nella loro esistenza, tramandare tutto questo all’interno delle famiglie, dai nonni ai nipoti e dai padri ai figli… questo si, si può fare. Portare invece un mazzo di fiori sporadico, solitario, a volte striminzito…solo per mettere a posto la coscienza e far passare poi un altro anno, questo no, non si può e non si deve fare. Per il Loro e il nostro Rispetto. “Gli uomini dell’occidente vivono come se non dovessero non morire mai e muoiono come se non avessero mai vissuto” (Dalai Lama).

Halloween 2017

Halloween 2017

Stasera, stanotte… sarà la magica e terribile “Notte di Halloween”, festa pagana presa in prestito dall’America e poi impiantatasi anche in Italia. Non mi piace festeggiare questa festa e non lo farò; però il sarcasmo di dedicare una vignetta nella quale un teschio affamato si mangia la “pumpkin” (zucca), non me la risparmio.  “Halloween… I nostri cervelli vanno all’estero e noi importiamo le zucche vuote” (Giorgio Panariello).

Ora Solare 2017

Ora legale 2017

Siamo passati di nuovo all’ineluttabile momento dell’ “Ora Solare”, momento in cui le lancette dei nostri orologi, delle nostre sveglie, dei computer, degli smartphone e dei campanili delle Chiese sono tornati indietro di 1 ora. Che meraviglia…incontrare le persone, cariche di disturbi e malanni per questo cambio di orario. Una vera catastrofe biochimica che ha devastato il ciclo circadiano di tanti esseri sulla Terra. Personalmente, non ho avuto danni permanenti di alcun tipo. E’ per questo che ho realizzato una vignetta particolare, diversa, con una sveglia distesa a terra, infilzata dallo gnomone di una meridiana (che utilizza il sole per segnare le proprie ore); il Sole sorride poi a quest’ultima con una certa complicità. “Stanotte lancette indietro di un’ora. Dopo che l’economia è tornata indietro di 20 anni, chi se ne accorge più?” (Fagmentarius).

Uova antizanzare?

Uova al Fipronil

Il fipronil è un insetticida (per uccidere zecche, pulci ed acari di animali domestici) che disturba l’attività del sistema nervoso centrale degli insetti sopracitati. Dal 22 luglio 2017 è stato dato l’allarme dalle autorità veterinarie olandesi a causa della contaminazione di uova immesse in commercio. I paesi maggiormente coinvolti sono stati l’Olanda, il Belgio e la Germania. Non voglio in questa sede aprire assolutamente dibattiti scientifici, però ho questa domanda da porre: il fipronil ha una sua tossicità ma respirare invece nei centri abitati i fumi degli inceneritori (chiamati abilmente “termovalorizzatori”, ma realmente inceneriscono in temibili particelle infinitesimali tutta l’immondizia che abbiamo disperso nell’ambiente) conditi dallo smog degli autoveicoli e da quello proveniente dal traffico aereo (che disperde negli alti strati dell’atmosfera centinaia e centinaia di tonnellate di gas di scarico delle turbine), nuotare nei mari che sono diventati soluzioni colloidali di petrolio insieme alle molteplici sostanze chimiche disciolte, interrare liquami oleosi di scarto con materiali radioattivi…fa bene tutto questo? Non se ne parla molto, perchè si deve deviare l’attenzione pubblica su altro, su ciò che non è che non sia importante ma sicuramente trascurabile. L’Acqua è importante, l’Aria è importante, la Terra è importante e noi tutti, senza questi Tre Elementi, non possiamo pensare di vivere. “C’è ora così tanto inquinamento nell’aria che se non fosse per i nostri polmoni non avremmo il posto per metterlo tutto” (Robert Orben – Scrittore commediografo americano).

Stelle cadenti

Stelle cadenti

Stasera è la “Notte di San Lorenzo”, momento in cui la cervicale di molte persone inizia inesorabilmente il suo processo infiammatorio. Questo avviene perchè le persone si saranno certamente organizzate per osservare le stelle cadenti, ovvero il momento in cui il pianeta Terra, muovendosi intorno al Sole, attraversa lo sciame delle meteore chiamate “Perseidi”. Questo fenomeno è comunque visibile buona parte dell’estate, con il picco meteoritico che si concentra generalmente il 12 agosto. Di fronte ad esse e all’Infinito ci perdiamo in pensieri e divagazioni, intrecciando i ricordi e le sensazioni. “Mi domando se le stelle sono illuminate perché ognuno possa un giorno trovare la sua” (Antoine de Saint-Exupéry – Scrittore ed aviatore francese; 1900-1944).

Particolari segnali di divieto

Divieto incendiarsi

Stamattina, percorrendo la strada in macchina, la cartellonistica stradale mi ha suggerito questo nuovo tipo di cartello intitolato “Divieto di raggiungere 50 gradi di temperatura“. Speriamo che questo supplizio (non più destinato solamente a chi lavora alla fusione dell’acciaio, ai Vigili del Fuoco, a chi asfalta le autostrade, ai pizzaioli e a tutte le categorie che hanno a che vedere con le vampate di calore estremo) abbia un termine al più presto. “Faceva così caldo che abbiamo dovuto dare da mangiare dei cubetti di ghiaccio alle galline per evitare che ci deponessero uova sode”
(Tony Randall – Attore comico, regista e produttore cinematografico statunitense; 1920-2004).

Ciclone & Anticiclone africano

Ciclone & anticiclone africano

All’età di 10 anni, quando ne sentivo parlare il Colonnello Edmondo Bernacca in TV (il primo divulgatore della meteorologia in Italia), immaginavo i “cicloni” (relativi al tempo atmosferico) come grandi biciclette guidate da “chissà chi” verso “chissà dove”. A quanto pare questa fase personale non è ancora stata superata; l’idea di far scontrare due soggetti con tale modalità mi solleticava l’inconscio da tempo immemorabile. “La parola “meteo” dovrebbe essere femminile e non maschile. Perché cambia parere all’improvviso e ha le sue cose almeno una settimana al mese” (Fragmentarius).

AMA-trice

Logo per Amatrice

In questo periodo estivo, durante il quale tutti si preoccupano di preparare valigie e trolley per trascorrere le agognate vacanze, ho voluto creare un logo per ricordare Amatrice, la città distrutta dal terremoto del 24 agosto 2016 (i colori li ho presi dallo stemma comunale); lassù c’è ancora bisogno dell’aiuto e della presenza di ciascuno di noi. Per questo ho anche preso la decisione di recarmi lì (credo entro il mese di giugno 2017) e questo logo sarà regalato e consegnato alle Persone che incontrerò…Uomini, Donne, Adulti, Bambini ed Anziani. Credo fermamente che vivere (forse “sopravvivere” è più corretto) in un luogo in cui restano solo i ricordi del passato sia una sofferenza che non possiamo lontanamente immaginare. Quando sarò con Voi vi ascolterò, cari Amatriciani, per condividere insieme un’esperienza di Vita che non dimenticherò. “La vita non si misura attraverso il numero di respiri che facciamo, ma attraverso i momenti che ci lasciano senza respiro” (Maya Angelou – Poetessa, attrice e ballerina statunitense, 1928-2014)