Spettro nucleare

Spettro nucleare

Il 6 agosto del 1945 una bomba atomica viene sganciata sulla città di Hiroscima dagli Americani; ci furono nell’immediato migliaia di vittime e, successivamente, molte altre a causa delle radiazioni prodotte. In questa illustrazione un uomo osserva una città collegata all’energia atomica in grado di mandarla avanti per anni; la terra è arsa dalle radioemissioni ed una linea rossa separa lo “spettro della paura” da colui che desidera vivere in un mondo migliore, pulito e sano. In realtà quello spettro è la paura che ogni persona di buon senso prova immaginando ciò che potrebbe accadere in un mondo che, per colpa di scelte scellerate, si avvierebbe verso la distruzione. “Ci siamo girati indietro a guardare Hiroshima. La città era nascosta da quell’orribile nuvola a forma di fungo, incredibilmente alta” (Paul Tibbets dopo aver sganciato la bomba nucleare – Generale ed aviatore statunitense; 1915-2007).

Condividi