Apple crolla in Borsa

Apple crollo in borsa

Il 3 gennaio 2019 per la “Apple” di Cupertino non si è aperto l’anno in modo positivo; il titolo in borsa è crollato quasi del 10%, perdendo una quantità enorme di miliardi di dollari. Tim Cook (ingegnere ed amministratore delegato di Apple) ha avvisato tutti gli azionisti nei primi giorni dell’anno, ritenendo che i mancati acquisti dei cellulari “IPhone” (troppi modelli usciti in commercio e simili tra loro) da parte della Cina sia stato un fattore determinante la rovinosa caduta. Forse…anche il costo elevato (un cellulare che arriva a costare anche più di 1000 Euro…non credo sia acquistabile da un’ampia fascia di popolazione)?. La vignetta fa vedere la Cina (che sembra uno scarpone) schiacciare la povera mela, caduta dal suo albero e giacente in fondo al burrone. “Il modo più sicuro di raddoppiare il tuo denaro è di piegarlo in due e metterlo nella tua tasca” (Kin Hubbard – Umorista e disegnatore statunitense; 1868 – 1930).

Condividi