In memoria di Paolo Borsellino e degli Agenti di scorta (19 luglio 1992 – 19 luglio 2021)

Paolo Borsellino

Come già avvenuto in precedenza per la commemorazione della morte del Magistrato Giovanni Falcone, oggi pubblico l’immagine di Paolo Borsellino in un momento felice, molto distante dalle situazioni che dovrà affrontare nei tempi a seguire. Il 19 luglio 1992 il Magistrato Paolo Borsellino (accompagnato dai cinque “Angeli di scorta” Agostino CatalanoEmanuela Loi, Vincenzo Li MuliWalter Eddie Cosina Claudio Traina) vengono barbaramente trucidati a Palermo in Via D’Amelio (a causa dell’esplosione di un’auto-bomba piena di tritolo parcheggiata davanti l’ingresso del palazzo dove abitavano la madre e la sorella del Giudice). Nella sua Vita lo ha accompagnato il Coraggio, l’Onestà, l’Amore, la dedizione per la sua Famiglia, la Forza Interiore, la Professionalità, l’Intuizione, il Senso del Dovere. “E’ normale che esista la paura, in ogni uomo, l’importante è che sia accompagnata dal coraggio. Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti” (Paolo Borsellino – Magistrato; Palermo 19 gennaio 1940 – 19 luglio 1992).

Condividi