Nuovi virus in Cina

Maiastrello

Credo, da quanto appurato negli approfondimenti vastissimi su questo argomento, che la Cina sia veramente esperta nella creazione in vitro di virus potenzialmente capaci di nuocere all’Umanità. Nei laboratori più nascosti, ma non solo cinesi, di tante nazioni si è sempre cercato di andare contro gli ordini della Natura, mescolando specie diverse (magari incrociando animali che geneticamente hanno molte similitudini con l’essere umano come il maiale); magari sono state ottenute creature intermedie che vengono successivamente indebolite contaminandole con malattie create in vitro, mai osservate prima ma letali. Il nuovo virus, ribattezzato G4EA H1N1, unisce ceppi di patogeni con diversa origine: è formato dall’unione di un ceppo trovato negli uccelli europei e asiatici, di quello dell’influenza H1N1 del 2009 e dell’H1N1 nordamericana, che ha geni del virus dell’influenza aviaria, umana e suina. L’OMS, durante una recentissima conferenza, ha stabilito che questo virus è sotto osservazione dal 2009. Mi auguro che né la Cina né altri paesi portino avanti studi e ricerche con questi orientamenti ed invece investano cospicue somme di denaro per aumentare la ricerca su tante malattie (anche quelle rare) ancora da sconfiggere. Riflettiamo quindi, usiamo il nostro Pensiero e valutiamo le scelte fatte da pochi che decidono le sorti di tante persone. “Il tiro peggiore che la fortuna possa giocare ad un uomo intelligente è metterlo alle dipendenze di uno sciocco” (Giacomo Casanova -Avventuriero, scrittore, poeta, alchimista, esoterista, diplomatico, filosofo ed agente segreto della Serenissima italiano, cittadino della Repubblica di Venezia; 1725 – 1798).

Condividi
Commenti recenti