Archivi del mese: febbraio 2015

Tifosi del Feyernoord accarezzano la “Fontana della Barcaccia” (Roma)

Piazza di Spugna

Piazza di Spugna

Il 20 Febbraio 2015 un’orda selvaggia di tifosi della squadra olandese del “Feyernoord” si riversa al centro della città di Roma, deturpando in modo irreversibile la Fontana della Barcaccia ai piedi della scalinata di Trinità dei Monti. E’ un’opera importante dello scultore Bernini, realizzata tra il 1627 e il 1629. Sono passati secoli senza aver ricevuto danneggiamenti importanti (ha avuto restauri conservativi legati all’alta affluenza di turisti), ma purtroppo già nel 2007 si è incontrata con quattro extracomunitari ubriachi che, con un cacciavite, hanno danneggiato lo stemma papale. Gli “uomini” moderni, non soddisfatti, la presentano ad altre centinaia di tifosi ubriachi del Feyernoord i quali, imbottiti di alcol e travestiti da amanti dello sport, la usano come una discarica (lanci di bottiglie, cartacce, lattine e bombe carta all’interno della vasca della fontana) e la scalfiscono in più punti. Bene: per il calcio possiamo sacrificare i nostri beni più preziosi, permettere che centinaia di dementi devastino i centri storici e rechino danni nei centri delle città. Alla fine nulla accadrà e nulla si farà nel futuro per conservare con passione vera tutto ciò che racconta il passato di noi tutti. “È la mancanza di cura nelle piccole cose che ci fa compiere gli errori più grandi.” (Gabriele Muccino).  

San Valentino 2015

 

San Valentino 2015

San Valentino 2015

San Valentino 2015: una coppia idilliaca in questo fumetto, consistente in un uomo che, innamorato di una donna di passaggio, le regala un mazzo di fiori (da notare che anche la luce rossa del semaforo è diventata a forma di cuore). Tutto questo per dire che solo l’Amore è capace di trasformare e di dare luce, gioia, colore… anche quando tutto intorno a noi è spento o almeno così ci appare. “Se amate qualcuno per la sua bellezza, non è amore ma desiderio. Se amate qualcuno per la sua intelligenza, non è amore ma ammirazione. Se amate qualcuno per la sua ricchezza, non è amore ma interesse. Se amate qualcuno e non sapete il perchè, ecco…questo è Amore”. (Anonimo).

Qui, rinale!

Qui rinale

Qui rinale

Sempre più difficile accettare in questo Paese soltanto l’idea di poter candidare nomi simili alla Presidenza della Repubblica, nomi che fanno davvero star male e fanno venire dolori incommensurabili, come può essere un attacco di prostatite. Per questo ho pensato stavolta ad un politico onesto che rincorre il Quirinale (e lo chiama) ma…con quei nomi che bollono in pentola (anzi che saltano sul rinale, trasformandosi in qualcos’altro), lui la Presidenza NON potrà raggiungerla mai.