Archivi del mese: maggio 2016

Licata demoliscion

Licata demoliscion

Licata demoliscion

Nei mesi di aprile e maggio 2016 si è assistito ad una ennesima prova di quanto sia arduo in questo Paese accettare le proprie responsabilità e prendere decisioni. Infatti a Licata si è dato il via alle procedure di abbattimento di case abusive (molto vicine al mare ce ne sono un numero considerevole); parallelamente si sono verificati anche episodi di attacchi contro le istituzioni locali (è stata incendiata da ignoti la casa del padre del Sindaco) e disordini (scontri dei manifestanti con la polizia). Probabilmente a qualcuno ha fatto comodo prendere i voti dei cittadini e lasciare lì le loro case con la promessa di un “condono”, mentre i cittadini comunque erano a conoscenza che in quelle aree specifiche non si poteva edificare. Un classico esempio di intreccio di interessi e convenienze “all’italiana”, in cui tutti hanno le loro ragioni e i loro torti. Non si sa mai chi ha ragione, ma bisogna sempre sapere a chi conviene darla” (Arthur Bloch, Legge di Whistler – La legge di Murphy II, 1980).