Fantasy

PANdemia

Pandemia coronavirus

Pandemia (etimologia greca “di tutto il popolo”). Si, proprio così, come il pane…. il SARS Cov-2 creato dall’uomo incauto ha invaso il mondo nella sua interezza, creando morte, angoscia e crollo totale delle economie. Con la parola del titolo non è stato difficile “giocarci” e creare un filone invaso dal virus anche al suo interno. Il pane però offre la sua Bontà, il suo Profumo, ha un fortissimo significato simbolico e religioso ed è apprezzato ovunque. Il SARS Cov-2 è stata una scellerata creazione umana: creato nei laboratori cinesi iniettando nella SARS (una polmonite acuta) una proteina presa da pipistrelli e topi (come già mostrato dal TGR Leonardo del 16 novembre 2015) che sta dimostrando che la Natura non va violentata modificandola a nostro piacimento. “Voi che non avete mai fatto nulla – se non costruire per distruggere-voi giocate con il mio mondo-come se fosse il vostro piccolo giocattolo” (Bob Dylan – Cantautore, compositore, musicista e poeta statunitense).

Condividi

Salvaguardia dell’immunità di gregge

Salvaguardia immunità di gregge

Secondo il principio dell’immunità di gregge, “nelle malattie infettive che vengono trasmesse da individuo a individuo, la catena dell’infezione può essere interrotta quando un gran numero di appartenenti alla popolazione sono immuni o meno suscettibili alla malattia” (da Wikipedia). Questo principio è stato annunciato da Sir Patrick Vallance, consigliere scientifico di Boris Johnson, Primo Ministro del Regno Unito. Quindi: cercare di contagiare almeno il 60% della popolazione inglese (possono morire tranquillamente i “più deboli”) per sviluppare l’immunità di gregge. Tale teoria è stata non solo subito smontata dai virologi ma ritenuta assai pericolosa. Nel frattempo un gregge di pecore si è organizzato autonomamente, dotandosi anche di un metro per tenere in modo preciso le distanze ed evitare il diffondersi del morbo. “Il pericolo non viene da quello che non conosciamo, ma da quello che crediamo sia vero e invece non lo è” (Mark Twain – Scrittore, umorista, aforista e docente statunitense; 1835-1910).

Condividi

coronaVinus

coronaVinus

In questi giorni di permanenza forzosa in casa (legata al DPCM 11 marzo 2020 del Consiglio dei Ministri per limitare la diffusione del coronavirus) sicuramente qualcuno/a accentuerà l’uso di “distrattori” che, se consumati in eccesso, possono ledere il fegato ed altri apparati molto più dell’invisibile morbo. Conosco il sottile piacere del bere (sempre con moderazione), attenzione quindi alle eccessive tracannate di alcool. Buona “reclusione” a tutti! “Il vino prepara i cuori e li rende più pronti alla passione” (Ovidio – Poeta romano; 43 a. C. – 18 d. C.).

Condividi

Piratavirus

Piratavirus Covid 19

“Covid 19”, il virus che in pochissimo tempo ha trafitto la Terra, annientandone l’economia su vasta scala mondiale. Un virus costituito da un infinitesimo filamento di RNA (acido ribonucleico), misurabile in nanometri (ovvero miliardesimi di metro) capace di cambiare le abitudini degli abitanti della Terra, che fa chiudere musei, aeroporti, attività industriali e non, ristoranti e così via. Le economie vacillano, le borse piangono le flessioni verso il basso, mentre i politucoli di turno riescono a fare campagne elettorali anche in questo momento. Di positivo il fatto che la Terra sta respirando meglio (basta osservare le immagini satellitari sopra la Cina senza lo smog del traffico veicolare). Sembra che diventeranno frequenti le epidemie legate purtroppo ai cambiamenti climatici legate al riscaldamento globale; dovremmo voler Bene a questo Pianeta, salvaguardarlo e non piangere lacrime di coccodrillo. Ci sentiamo così onnipotenti, così grandi (infatti pronunciamo ancora la frase “siamo il centro dell’Universo”) ma non è così. Comunque il vero pirata esiste…chi è secondo voi? “Il più grande amore consiste nell’essere disposti a rinunciare al più grande amore: l’egoismo” (Gerhard Uhlenbruck – Medico tedesco immunologo ed aforista).

Condividi

Tamponare il coronavirus

Tamponare il coronavirus

Le vignette aiutano a sdrammatizzare un poco la situazione attuale; certamente le prime fasi della diffusione mediatica del Covid 2019 sono state eccessivamente concitate ed esagerate ed hanno creato notevole angoscia nella popolazione: in varie zone d’Italia sono stati svuotati gli ipermercati come se ci fosse un’emergenza di tipo alimentare. Calmiamoci. Certamente i tamponi vanno effettuati; quando i paesi che non li hanno praticati si renderanno conto dell’errore, avranno parecchi ricoveri da gestire negli ospedali. Quindi si ai tamponi ma…ai tamponamenti? “Più sono vuote le teste, più sono lunghe le lingue” (Bruce Lee – Attore, artista marziale, regista, lottatore, sceneggiatore, autore e produttore cinematografico; 1940-1973).

Condividi

Io ti apo

Io ti apo

“Io ti apo”: dovremmo considerare l’idea che le api sono insetti importantissimi, indispensabili per l’impollinazione e quindi, non solo per quanto riguarda l’economia agricola, ma per la nostra esistenza. Senza di loro non sarebbero presenti frutta, ortaggi, foraggi per gli animali, piante officinali e colture per produzioni industriali (ad esempio il cotone e la soia). Ciò che le annienta possono essere insetticidi contenenti neonicotinoidi; nel 2019 i paesi UE hanno deciso di non autorizzare l’uso di un’altra sostanza chimica nociva chiamata thiacloprid (almeno fino ad aprile 2020). In Europa sono scomparse in media il 20% delle api, con punte del 50%. Mi auguro di cuore che si riesca a capire presto quanto sia importante Amare questi piccoli ma preziosi insetti: per questo ho creato “Io ti apo” in cui è consistente la somiglianza con “Io ti amo” (la “M” sta comunque sul barattolo del Miele, non a caso). “Guardare la bellezza della natura è il primo passo per purificare la mente” (Amit Ray – Maestro spirituale indiano).

Condividi

Pesce SuShi

Pesce Su Shi

Il “sushi” è un insieme di piatti tipici della cucina giapponese; il riso rappresenta la base, poi si aggiungono altri ingredienti come il pesce, alghe nori, uova ed altro. Io ho immaginato invece (tenendo conto della pronuncia in italiano) un pesce “su sci”: infatti eccolo qua, a tutta velocità sopra una slitta con pista innevata! “Sono una persona… sushettibile” (Anonimo).

Condividi

L’Amore salva

L’ Amore salva

La parola “Amore”…quante volte l’abbiamo usata parlando? Quante volte abbiamo creduto in Lui? Quante volte ci ha deluso? Quante volte invece ci ha sollevato, facendo tornare la nostra Anima verso la Luce? Io credo sia saggio seguirne i consigli, aprire il nostro Cuore e farlo entrare…per poter volare alti e non sprofondare come coloro che odiano, disprezzano, insultano, offendono. Ogni volta che ci sentiamo soli, abbandonati, tristi per il non aver saputo quale strada intraprendere, che siamo stati lasciati in disparte e non considerati, ogni volta che le nostre scelte sono state inopportune e siamo stati traditi…chiamiamolo senza paura: Lui sarà subito lì per farci comprendere in realtà che non si è mai allontanato.“Voglio fare con te ciò che la primavera fa con i ciliegi” (Pablo Neruda – Poeta, diplomatico e politico cileno; 1904-1973).

Condividi

Befana 2020

Befana 2020

Quest’anno la Befana non vuole discostarsi dal suo “finale” contenente uno scontro il più delle volte deleterio per Lei. Solca così i cieli notturni compiendo bizzarrie ed evoluzioni, accarezzando le stelle e la Luna ma… troppo veloce procede con la sua scopa: purtroppo si accorge in ritardo degli stop del TIR fermo in strada. Prudenza, ci vuole prudenza…anche quando si è una esperta guidatrice come la vecchietta in oggetto. Buona Befana a tutti, Amici cari! “Bisogna fare cose folli, ma farle con il massimo di prudenza” (Henry de Montherlant – Scrittore, drammaturgo e poeta francese; 1886-1972).

Condividi

Vendemmia in arrivo

Vendemmia in arrivo

Tra poco inizierà il periodo della vendemmia, momento nel quale il nostro Amato Paese fa mostra delle sue Uve di Qualità. Un grappolo italiano felice quindi, esultante, beato, spensierato. Forse lo sono meno i produttori che devono lottare contro burocrazia, aumento dei costi di produzione e poca presenza delle istituzioni in un settore che ha riconoscimenti in tutto il mondo. Mi auguro si possano conservare per sempre i nostri vitigni e che i giovani si appassionino alla cura della propria terra in senso stretto. “Abbiamo bisogno di contadini, di poeti, gente che sa fare il pane, che ama gli alberi e riconosce il vento” (Franco Arminio).

Condividi