Archivi del mese: dicembre 2015

Zanzare e smog

Zanzare e smog

Zanzare e smog

E’ incredibile osservare come in questo periodo i media ci stiano assillando sulla quantità di smog presente nell’aria. La quantità di pioggia ha subito un forte decremento e la Terra certamente non aspetta le nostre decisioni di ridurre o eliminare l’inquinamento industriale e tutte le infinite sostanze tossiche rilasciate nell’atmosfera (combustione del petrolio, disastri ambientali nel mare, esperimenti nucleari…). Tutto ciò è frutto della perversa mente umana. In questa vignetta ho voluto rappresentare anche le zanzare, che in alcune città (considerata la temperatura eccessiva della stagione invernale) sono ancora presenti ed attive. Probabilmente loro un rimedio allo smog lo hanno già trovato. Noi invece rimaniamo chiusi nelle nostre case in città, alimentando i riscaldamenti con centrali termiche a gasolio. Il Comune poi ci chiederà di spostarci a targhe alterne per diminuire il “PM 10” e il “PM 2,5” (pulviscolo delle dimensioni di 1 milionesimo di metro), mentre Noi cittadini continueremo a pagare tasse (bolli e assicurazioni) sulle proprie automobili…sempre più inutilizzabili. “L’inquinamento atmosferico è nei limiti della norma. C’è biossido per tutti. Invece non c’è felicità per tutti”. (Stefano Benni)

Il Risparmio (gestito)

Risparmio gestito

Risparmio gestito

Molto difficile aggiungere un commento dopo i recenti avvenimenti accaduti ai “Veri Risparmiatori” (i Cittadini) che hanno consegnato e lasciato gestire i guadagni di un’intera esistenza a diverse “banche di fiducia“. Tutto perduto… sentirsi comunicare che tutto il denaro accantonato da chi ha lavorato con tanto sudore e rinunce (per avere un futuro più sereno) viene “bruciato” in meschini contratti finanziari contenenti titoli rischiosissimi come obbligazioni subordinate, derivati e swap (fatti firmare dai promotori delle banche ai contraenti con  decine e decine di clausole all’interno, complicate ed illeggibili). Nessuno li avrebbe firmati se avessero saputo cosa li aspettava: un enorme vuoto nei loro conti correnti. Il problema non sarà solo quello economico. Resterà per sempre la perdita di coloro che, disperati, si sono tolti la vita. “Date a un uomo una pistola e lui può rapinare una banca. Date a un uomo una banca e lui può derubare il mondo”(Anonimo).

Gli opposti

Gli opposti

Gli opposti

Oggi ho voluto trattare, sintetizzandolo con una vignetta, un tema che viene sovente trattato nelle discussioni amichevoli tra le persone: gli “opposti (cioè coloro i quali sono diversi perchè hanno compiuto percorsi differenti…è ovvio che ciò avvenga) si attraggono”, comunque perchè hanno stimoli da dare che sono sia interscambiabili che del tutto originali per l’altro. Io credo a questo; ritengo inoltre che ciò valga per tante altre situazioni, non solo per quelle che trattano in modo specifico dell’ affettività o dell’Amore (una parola Imponente). Chi si ama certamente non disdegna le diverse caratteristiche, anzi le apprezza dandogli valore ed importanza. La “palloncina” non scoppierà vicino al “cactus”: apprezzerà ogni spina dell’altro, e saranno per sempre legati insieme da un filo invisibile, che li porterà a scoprire lentamente ma inesorabilmente quella goccia di Infinito chiusa dentro di loro.L’attrazione più eccitante è tra due opposti che non si incontreranno mai” (Andy Warhol, La filosofia di Andy Warhol, 1975).