Archivi del mese: Settembre 2019

Festa della Vendemmia – Resort “Vallantica”

Festa Vendemmia Vallantica

Il 6 ottobre 2019 una “Festa della Vendemmia” spumeggiante, allegra…al Resort “Vallantica”!  “Mira vitium natura saporem alienum in se trahendi (meravigliosa è la natura delle viti di tirare a sé il sapore altrui (cioè del terreno dove sorgono)”(Plinio).

Condividi

Vendemmia in arrivo

Vendemmia in arrivo

Tra poco inizierà il periodo della vendemmia, momento nel quale il nostro Amato Paese fa mostra delle sue Uve di Qualità. Un grappolo italiano felice quindi, esultante, beato, spensierato. Forse lo sono meno i produttori che devono lottare contro burocrazia, aumento dei costi di produzione e poca presenza delle istituzioni in un settore che ha riconoscimenti in tutto il mondo. Mi auguro si possano conservare per sempre i nostri vitigni e che i giovani si appassionino alla cura della propria terra in senso stretto. “Abbiamo bisogno di contadini, di poeti, gente che sa fare il pane, che ama gli alberi e riconosce il vento” (Franco Arminio).

Condividi

Ricette errate dell’economia

Ricette errate dell’economia

Questa vignetta nasce in virtù della prossima uscita di un libro dell’Amico Danilo Stentella (diventerà infatti la copertina di quest’ultimo) riguardo i danni creati dalle “cattive pratiche” utilizzate nell’economia per distruggere e non per creare “ricchezza” (nel senso più nobile del termine). Quindi ho pensato ad un “cuoco” (con un cappello formato da dollari) che scrive una sua ricetta economica (errata) la quale purtroppo frammenta e disperde la pecunia. Per me la vera criminalità sta nel fatto di fare danni senza armi conosciute. “C’è una tale crisi che è in preparazione il seguito di Titanic. Si intitola Titanic 2 e il ruolo dell’iceberg è interpretato da una banca” (Fragmentarius).

Condividi

Alberi abbattuti

Alberi abbattuti

Personalmente mi soffermo sovente a pensare sulla incapacità che ha l’essere umano di saper conservare uno tra i beni più importanti della Terra: la vegetazione. Impotenti osserviamo paesaggi devastati da incendi (molte volte dolosi) che servono per creare aree intensive a favore di pochi individui che si arricchiscono a danno di tutti gli altri, oppure abbattimenti incontrollati di foreste voluti da multinazionali ricche e potenti.  Per questo ho realizzato questi due alberi, entrambi “abbattuti”, uno fisicamente e l’altro “emotivamente”. Credo che le piante provino in qualche modo una sorta di dolore e/o di sofferenza se percepiscono che altri simili stiano penando o subendo maltrattamenti. “Gli uomini discutono, la Natura agisce” (Voltaire – Filosofo, drammaturgo, storico, scrittore, poeta, aforista, enciclopedista, autore di fiabe, romanziere e saggista francese; 1694-1778).

Condividi