Archivi del mese: marzo 2017

Ora legale 2017

Ora Legale 2017

Siamo arrivati al fatidico cambio dell’ora, momento dell’anno in cui molti percepiscono biologicamente lo spostamento in avanti della lancetta dell’ora. Personalmente non avverto cambiamenti particolari; mi piace invece assaporare per un tempo più lungo la luce del Sole e notare i colori della stagione primaverile. Non pensiamo tanto alla lancetta dell’ora che va avanti; occupiamoci piuttosto del nostro Tempo che trascorre inesorabile in modo positivo, utile e creativo. “Voi occidentali, avete l’ora ma non avete mai il tempo” (Gandhi).

Water Day 2017

Water Day 2017

Giornata Mondiale dell’Acqua. Devo dire che, non di rado, vengono dedicate giornate mondiali per festeggiare o ricordare qualcosa. Io ritengo sia fruttuoso porre attenzione sull’importanza che ha l’Acqua per tutti gli esseri viventi che popolano la Terra, un pianeta malconcio grazie agli sprechi e all’inquinamento generati dall’uomo. Ho disegnato una piccola goccia d’Acqua Pura che lotta contro un gabinetto squaliforme (il titolo “Water Day” me lo ha ispirato, anche se questa non è “Water Closed”; il WC siamo noi che distruggiamo): pensiamo a quanta acqua potabile viene scaricata nei bagni delle nostre case (forse sarebbe meglio raccogliere l’acqua piovana che, conservata in un serbatoio, possa essere utilizzata per gli scarichi dei WC casalinghi o per altri mille usi, come avviene da tempo in molti paesi del mondo). Senza Acqua non è possibile la Vita; proviamo a risparmiarla e ad averne cura sempre, non solo oggi. “Ciò che rende il deserto bello è che da qualche parte nasconde un pozzo” (Antoine de Saint-Exupery; scrittore e aviatore francese, 1900-1944).

8 marzo 2017: Festa della Donna

8 marzo 2017

Un piccolo omaggio alla Festa della Donna…ho inserito un “8” visibile sul tetto, insieme ad una Donna che osserva un tramonto in Libertà. Ho disegnato la sua casa su un’isola deserta, per sostenere che non deve esserci rispetto isolato solo in questo giorno, ma Sempre. Penso e rifletto sulle umiliazioni subìte dalle Donne e sulla necessità di intervenire in modo deciso con pene e condanne severe che la Giustizia deve far applicare a chi mette in atto comportamenti violenti ed indecenti contro di loro. “Le donne sostengono la metà del cielo” (proverbio cinese).

Le sette Terre

Le sette Terre

La NASA ha scoperto a 40 anni luce da noi, proprio dove si trova la stella nana rossa Trappist-1, sette pianeti che hanno la temperatura compresa tra 0 e 100 gradi. Sembra quindi esserci la possibilità della presenza di acqua allo stato liquido. Certo, 40 anni luce corrisponderebbe ad una distanza di km 378.429.218.903.240.378 (cioè 380 mila miliardi di chilometri…proprio semplice raggiungerli). Per questo ho elaborato una vignetta che richiama invece più l’attenzione ad una sorta di comportamento inaccettabile degli “esseri umani” che sono attratti dalla diversità, ma spesso non la rispettano (ad esempio considerando i fenomeni immigratori), personificando quindi le innocenti “Terre” fino a renderle dei soggetti impauriti pieni di pregiudizi e arroganza. La rivista Panorama il 23 febbraio 2017 ha comunque scritto: “Con la sonda più veloce a disposizione oggi (secondo quanto indicato dagli esperti) nello spazio si impiega 1 secondo per percorrere 70 chilometri. Dunque per arrivare tra le “sorelle” della Terra servirebbero 160 mila anni. Ma questo tipo di sonde non consente di trasportare umani. Niente da fare. Saliamo allora sulla sonda più veloce per trasportare l’uomo: fa 10 chilometri al secondo. Niente, per arrivare nell’universo e incontrare la vita oltre la Terra serve sull’ordine di grandezza del milione di anni calcolato per eccesso. Tutto questo tenendo conto delle tecnologie attuali che hanno delle grosse limitazioni, prima tra tutte quella del carburante. Dunque la vita oltre la Terra resterà lì, in un luogo lontano e non potremmo mai andare a toccare le acque di oceani inesplorati nello spazio. Non ci resta che sognarli“.