Ricette errate dell’economia

Ricette errate dell’economia

Questa vignetta nasce in virtù della prossima uscita di un libro dell’Amico Danilo Stentella (diventerà infatti la copertina di quest’ultimo) riguardo i danni creati dalle “cattive pratiche” utilizzate nell’economia per distruggere e non per creare “ricchezza” (nel senso più nobile del termine). Quindi ho pensato ad un “cuoco” (con un cappello formato da dollari) che scrive una sua ricetta economica (errata) la quale purtroppo frammenta e disperde la pecunia. Per me la vera criminalità sta nel fatto di fare danni senza armi conosciute. “C’è una tale crisi che è in preparazione il seguito di Titanic. Si intitola Titanic 2 e il ruolo dell’iceberg è interpretato da una banca” (Fragmentarius).

Condividi

Alberi abbattuti

Alberi abbattuti

Personalmente mi soffermo sovente a pensare sulla incapacità che ha l’essere umano di saper conservare uno tra i beni più importanti della Terra: la vegetazione. Impotenti osserviamo paesaggi devastati da incendi (molte volte dolosi) che servono per creare aree intensive a favore di pochi individui che si arricchiscono a danno di tutti gli altri, oppure abbattimenti incontrollati di foreste voluti da multinazionali ricche e potenti.  Per questo ho realizzato questi due alberi, entrambi “abbattuti”, uno fisicamente e l’altro “emotivamente”. Credo che le piante provino in qualche modo una sorta di dolore e/o di sofferenza se percepiscono che altri simili stiano penando o subendo maltrattamenti. “Gli uomini discutono, la Natura agisce” (Voltaire – Filosofo, drammaturgo, storico, scrittore, poeta, aforista, enciclopedista, autore di fiabe, romanziere e saggista francese; 1694-1778).

Condividi

Governi del cambiamento

Governi del cambiamento

Credo che, osservando l’illustrazione, sia riuscito a raggiungere una sorta di sintesi; non mi metterò infatti a disquisire riguardo le ultime vicende della crisi politica che doveva essere evitata. I governi del cambia-mento sostituiscono solo una piccola porzione del loro grigiore: i colori proclamati saranno i più disparati ma, purtroppo per tutti gli Italiani, i mesti risultati saranno sempre lì ad attenderli. “Spesso è necessario riflettere sul perché siamo allegri; ma sappiamo sempre perché siamo tristi” (Karl Kraus – Scrittore, giornalista, aforista, umorista, saggista, commediografo, poeta e autore satirico austriaco; 1874-1936).

Condividi

Canale della Manica

Canale della Manica

Di sicuro scovando all’interno di tantissime parole vanno a celarsi molteplici immagini fantasiose; in questo caso all’interno di “Canale della Manica” (trattasi di un canale naturale che separa l’isola della Gran Bretagna dall’Europa continentale e collega il Mare del Nord all’Oceano Atlantico) si intravede anche la camicia insieme ad un’antenna TV satellitare, adatta sicuramente a ricevere qualche canale. “L’immaginazione a volte dispiega ali grandi come il cielo in un carcere grande come una mano” (Alfred de Musset – Poeta, scrittore e drammaturgo francese; 1810-1857).

Condividi

Controesodo estivo

Controesodo estivo prudenza

Una semplice riflessione per tutti coloro che viaggeranno nella fase di rientro dalle vacanze di fine agosto: il numero dei veicoli in strada sarà consistente, mentre invece il numero di connessioni neurali all’interno dell’encefalo di diversi ebeti alla guida delle loro autovetture sarà bassissimo. Quindi non tenete conto della velocità ultrasonica che utilizzeranno per superarvi e procedete pian pianino, senza fretta (ogni tanto una foglia di insalatina alle quattro lumache al posto delle gomme). “Hai mai notato che chiunque vada più lento di te è un idiota, ma chiunque vada più veloce è un pazzo?” (George Carlin – Comico, attore e sceneggiatore statunitense; 1937-2008).

Condividi

Sbarchi fantasma

Sbarchi fantasma

Gli sbarchi di Persone (chiamate anche “migranti”, “profughi” e con altre diverse aggettivazioni) che provengono da paesi in guerra (es. Libia ma  sono in corso numerosissimi conflitti in Africa) verso il nostro Paese sono un dato oggettivo e quotidiano. In questa illustrazione ho voluto porre al centro gli “sbarchi fantasma” (avvengono a bordo di imbarcazioni di ridotte dimensioni difficilmente individuabili dalle autorità italiane): nella fase di sbarco le persone stesse (trasfigurate in fantasmi a ragion del titolo), dopo una estenuante odissea marina, approdano proprio in prossimità di un cartello con un testo sconfortante che li avverte, in modo sottile, della presenza in loco di una situazione…non proprio incoraggiante. Infatti la famosa “coperta corta” (in questo caso “lenzuolo” poiché trattasi di spiriti) che riguarda la disponibilità di spesa (e di investimenti) è purtroppo insufficiente in una Italia con idee confuse (o assenti) e senza politici seri. “Da quando si è messo in piedi sugli arti posteriori, l’uomo non sa più riacquistare il suo equilibrio” (Stanislaw Jerzy Lec – Scrittore, poeta e aforista polacco; 1909-1966).

Condividi

Ricordando Amatrice

Logo Amatrice

Qualche parola per ricordare il terremoto di Amatrice ed Accumoli (avvenuto nella notte tra il 23 e il 24 agosto 2016) durante il quale hanno perso la Vita 249 Persone. Trascorsi tre anni la ricostruzione di questi luoghi è purtroppo ancora molto indietro; i diversi politucoli del momento si riempirono la bocca con tante parole ma, nella sostanza, i fatti oggi sono scarsi. “La libertà è, nella filosofia, la ragione; nell’arte, l’ispirazione; nella politica, il diritto” (Victor Hugo – Scrittore, poeta, drammaturgo e politico francese; 1802-1885).

Condividi

Ammazzonia

Ammazzonia

Devastanti incendi hanno colpito varie parti del Mondo in queste ultime settimane (Siberia in modo particolare ma anche Alaska, Canada e Groenlandia). Fa male dover constatare, secondo i dati forniti, che nella Foresta Amazzonica (il più esteso “Polmone verde” del globo terrestre) sono aumentati dell’83% i roghi generati dall’uomo per aumentare le ricchezze in allevamenti e colture di tipo intensivo. La vignetta di oggi è drammaticamente vera: bruciare intenzionalmente ciò che ci fa respirare è Follia. “Il sole, la luna e le stelle sarebbero scomparse da tempo… se fossero state alla portata delle mani predatorie degli uomini” (Havelock Ellis – Medico, psicologo e scrittore britannico; 1859-1939).

Condividi

Omaggio al ciclista Felice Gimondi

Gimondi Nuvola Rossa

Un piccolo omaggio per ricordare il ciclista italiano Felice Gimondi, scomparso il 16 agosto 2019 mentre si trovava in vacanza. Nella sua carriera importantissima ha vinto tutti e tre i “grandi giri” (Giro d’Italia, Giro di Francia, Vuelta a Espana). Era soprannominato “Nuvola Rossa” (come il capo indiano che lottò con forza contro la colonizzazione americana) per la sua Forza e Tenacia. Io ho vignettisticamente trasformato il suo soprannome in qualcos’altro ma Felice Gimondi è stato e sarà sempre un Grande Campione. “Sii sempre come il mare che infrangendosi contro gli scogli, trova sempre la forza di riprovarci” (Jim Morrison – Cantautore e poeta statunitense; 1943-1971).

Condividi

Pubblicità

sedutincittà

Personalmente non mi occupo di pubblicità anche se come tutti, in quei pochi momenti che dedico alla TV, ce ne sono alcune molto pressanti. Una di queste riguarda la vendita di arredamenti per interni di una ben nota ditta italiana. Così ho immaginato che nelle nostre città, tra breve tempo, i palazzi stessi saranno costruiti a forma di divani e simili. “La vita è molto semplice, ma noi insistiamo col renderla complicata” (Confucio).

Condividi