1 Maggio: Festa del Lavoro

1 maggio 2024 Festa del Lavoro

Pubblico, anticipando di qualche ora, la mia illustrazione riguardo il 1 maggio 2024, Festa del Lavoro. Quest’ultimo è stato lasciato purtroppo, in questi decenni, sempre più abbandonato a processi non di risoluzione delle problematiche ma di improvvisazione da parte di chi dovrebbe tutelarlo. Il Lavoro… un sogno distante per molti, come la persona posizionata di spalle nella grafica odierna: il giovane desidererebbe poter seguire le proprie inclinazioni (e ciò è espresso con il cuore dentato all’interno del “simbolo del lavoro” per antonomasia), ma non riesce a farlo. Ancora parole tremende poi come sfruttamento dei lavoratori, lavoro sottopagato e lavoro nero, lavoro a rischio….echeggiano costantemente nelle nostre orecchie. Sono ad ogni modo tante le tipologie lavorative e le realtà umane che, in esse, percorrono un tragitto e scrivono la loro storia. Ognuno di noi, attuando ciò per cui è portato, fa crescere la società stessa e lascia un ricordo indelebile del suo operato. L’art. 4 della Costituzione recita infatti che “ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società”. Auguro, a tutti coloro che lo cercano, di poter trovare un Lavoro Sicuro, Dignitoso e Ben remunerato, requisiti che determinano una società civile e democratica. Non voglio tralasciare l’aspetto del Merito sperando che, chiunque abbia le capacità, possa essere collocato secondo Esperienza e Competenza. “È con il lavoro che si paga la propria dignità umana” (Focilide di Mileto – Poeta elegiaco greco antico; VI sec. a. C.).

Condividi

Lancia Comics: 12 anni di percorso!

Lancia Comics 12 anni fa

All’interno di Facebook viene indicata la data del 27 aprile 2012 come nascita del mio sito “Lanciacomics”; in realtà iniziai ad inserire degli aforismi (99% personali tranne il primo!) a partire dal 24 marzo dello stesso anno (FB probabilmente ha inserito il momento nel quale io ho iniziato a condividere i miei progetti sulla piattaforma). Sono trascorsi 12 anni da allora e mi sono disegnato oggi, con vanto palese del logo sul vessillo, sulla sommità di una montagna. Questo perché non è semplice mantenere una continuità e non sono scontati i percorsi, ma sicuramente la passione per ciò che faccio è un elemento determinante. Ringrazio tutti gli Amici e tutti coloro che apprezzano questa fantasia che sgorga dalla mia matita (poi trasformata digitalmente), tenendo sempre bene in mente che, nella rete internet, esistono grandissimi artisti (conosciuti e non) che si occupano di vignette, fumetti e quant’altro. Io sono una piccolissima goccia in un mare sconfinato; sono soddisfatto di ciò che ho fatto e sono animato dal desiderio di migliorarmi. Vado avanti dando spazio alla Fantasia, luogo che deve restare Sacro per ciascuno di noi, senza tralasciare il Rispetto per l’argomento che decido di affrontare. “Tutti i bambini sono degli artisti nati; il difficile sta nel fatto di restarlo da grandi” (Pablo Picasso).

Condividi

25 aprile 2024: Festa della Liberazione

25 Aprile 2024

Dedico questa illustrazione a tutti coloro che credono nella Libertà. Buon 25 Aprile 2024! “E tuttavia nulla al mondo può impedire all’uomo di sentirsi nato per la libertà. Mai, qualsiasi cosa accada, potrà accettare la servitù; perché egli pensa” (Simone Adolphine Weil – Filosofa, mistica e scrittrice francese, attivista partigiana; 1909 – 1943).

Condividi

Giornata della Terra 2024

Giornata della Terra 2024

Oggi è la “Giornata della Terra 2024”; ho voluto rappresentarla credendo che l’uomo riesca a risollevarsi dai grandi problemi relativi all’inquinamento (per questo la Terra è come un palloncino che sale in alto). Purtroppo dietro all’inquinamento ci sono tanti “uomini di potere” che, accecati dal profitto, disseminano veleni e sporcizia con attività industriali (senza regole) ovunque. Evviva la Terra, nostra Madre! “La terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra” (Proverbio dei nativi americani).

Condividi

De-escalation

Ogni giorno siamo informati puntualmente sugli sviluppi delle guerre continue tra i popoli di questo Pianeta. Una parola che certamente abbiamo sentito ripetere più volte è “de-escalation”, cioè il ritorno di più stati in conflitto tra loro ad una situazione di progressiva diminuzione della capacità offensiva fino al raggiungimento di una tregua (il più possibile duratura). La de-escalation tra stati guerreggianti non è cosa affatto semplice e prevede l’impegno costante delle diplomazie internazionali. L’invito alla Pace è quindi prioritario: dovrebbero essere messi in atto tutti gli accorgimenti che portino a preservarla ora e sempre. “Il sentiero della nonviolenza richiede molto più coraggio di quello della violenza” (Mahatma Ghandi).

Condividi

L’Aquila: 15 anni dopo

L’Aquila 15 anni dopo

Non si può non ricordare il 06 aprile 2009 quando, alle 0re 03.32, una scossa di terremoto devastante uccise 309 persone e massacrò secoli di storia della Città dell’Aquila. I danni stimati si aggirano intorno ai 10 miliardi di euro. Sono vicino con il mio pensiero a tutte le famiglie coinvolte in questo immane disastro. “Il terremoto smuove le placche, spezza l’equilibrio, lacera case e esistenze, crea una frattura dentro il nostro sistema di certezze, blocca gli orologi sull’ora della paura” (Fabrizio Caramagna).

Condividi

Giornata mondiale della consapevolezza dell’Autismo (02 aprile 2024)

Giornata mondiale consapevolezza Autismo 2024

Ho voluto anticipare di qualche ora la pubblicazione di questa illustrazione che riguarda la “Giornata mondiale della consapevolezza dell’Autismo”. Un bambino da solo, al centro del mare. Il mare è la Vita stessa, ampia ed articolata. Nel cielo un gruppo di uccelli si libera in volo, mentre si intravede anche il sorriso del sole. Forse quest’ultimo è la rappresentazione interna di quel bambino che crea dentro di sé una sua visione del mondo. Questa sindrome però porta ad una perdita di contatto con la realtà circostante, ad un isolamento legato alla mancanza di contatti sociali ed affettivi, ad una difficoltà nell’uso del linguaggio, a stereotipie di vario tipo, a rigidità motoria. Esistono certamente vari livelli; nell’autismo “ad alto funzionamento” l’individuo riesce a leggere, scrivere, parlare e a compiere altri gesti della vita quotidiana. Nella ricerca medica si devono investire capitali, per poter individuare nuove terapie e affrontare più efficacemente questo complesso disturbo purtroppo in crescita tra la popolazione.“La tua visione diventa chiara solo quando guardi dentro il tuo cuore. Chi guarda fuori, sogna. Chi guarda dentro, si sveglia” (Carl Gustav Jung – Psichiatra, psicoanalista, antropologo e filosofo svizzero; 1875 – 1961).

Condividi

Pasqua 2024

Pasqua 2024

Auguro a tutti una Pasqua di grande Serenità; ce ne vogliono dosi in abbondanza in questo pianeta che dagli uomini non viene risparmiato, neanche per un solo giorno l’anno, di episodi cruenti di ogni tipo. Speriamo sia possibile presto ritrovare Equilibrio ed Armonia: vale la pena provare ad agire verso il Bene non solo di sé stessi ma anche di quello degli altri. “Il vero amore non è né fisico né romantico. Il vero amore è l’accettazione di tutto ciò che è, è stato, sarà e non sarà” (Khalil Gibran – Poeta, pittore e aforista libanese naturalizzato statunitense; 1883 – 1931).

Condividi

Festa della Donna 2024

Festa della Donna 2024

Questa illustrazione è solo un ricalco di una fotografia scattata da Bastian Weltjen (presa su iStockphoto.com). Mi ha colpito perché le rocce che si trovano in basso formano i profili di due uomini (l’illustrazione è stata leggermente modificata dal sottoscritto). Le Donne oggi si trovano a compiere grandi salti, passando dalla “fiducia” data da un uomo a quella fornita da un altro. Purtroppo le Donne non sono al sicuro in una società che, per l’efferatezza dei suoi omicidi, ha sfumature di tipo medioevale. Quando la televisione pubblica ci informa dei tanti misfatti lo fa con accurata dedizione; non che non debbano essere date notizie noir, ma mi sono chiesto tante volte: non dovremmo iniziare molto tempo prima che l’individuo giunga a tali deviazioni, cercando di sostenere la Scuola con progetti, laboratori dedicati all’educazione all’Affettività, alla vera Cura di sé stessi e degli altri, al Rispetto di ciascuno? Ormai i TG sono bollettini di guerra (oltre quelle vere già esistenti nelle varie parti del mondo). Un’altra riflessione che pongo è questa: i soggetti con problematiche profonde, non riconoscibili o non manifeste, non fanno propri i messaggi di rispetto che invece tutti gli altri individui, in possesso di una morale sana e di un encefalo altrettanto integro, osservano. L’imprevedibilità esiste ed esisterà sempre nel comportamento umano: sta a noi tutti cercare le strade e le soluzioni migliori per evitare quanto più possibile che avvengano eventi inenarrabili. “Le donne hanno diritto di chiedere l’amore e il rispetto che meritano. Non siamo fatte per subire, ma per brillare con la nostra unicità” (Jane Austen – Scrittrice britannica; 1775 – 1817).

Condividi

San Valentino 2024

San Valentino 2024

Dedico questa illustrazione, per San Valentino 2024, a tutti coloro che scoprono la chiave giusta per entrare nel Cuore di una Persona. Ci vuole Tempo, Ascolto, Dedizione…tutto questo potrà far incontrare tutti coloro che cercano nell’Amore e nei Sentimenti le vie da intraprendere nelle loro vite, io credo le uniche che valgano la pena di essere percorse. Buon San Valentino! “Non conosco felicità più grande che stare con te tutto il tempo, senza interruzione, senza fine” (Franz Kafka – Scrittore boemo di lingua tedesca; 1883-1924).

Condividi

Archivi