Acqua alta a Venezia

Acqua alta a Venezia

Venezia, 13 novembre 2019, l’acqua inizia a salire durante la notte. Un problema che è certamente noto in questa città che ha visto moltissime volte essere aggredita dall’acqua. Tutto ciò che fa parte dell’ambito naturale ha un senso; non ha senso al contrario chiedersi perchè progetti costosissimi come il MOSE (un’opera mastodontica di ingegneria civile che avrebbe dovuto preservare la città di Venezia in prossimità delle bocche di porto) siano stati scelti al posto di altri più economici e che tutta l’opera sia ferma da decenni. Anni e anni che passano, che si impilano…come fossero mazzi di carte. Adesso proviamo l’immenso piacere di sentire talk show in TV nei quali esperti di ogni ordine e grado mai visti prima, ex-politici che si rimpallato le responsabilità e giornalisti improbabili ci sollazzano con dibattiti infiniti e ci farciscono i neuroni con atroci domande senza risposte. L’illustrazione fa vedere un biglietteria che fornisce guide subacquee per visitare Venezia, ormai a – 20 metri sotto il mare (così indica il cartello a destra).“Non possiamo essere una nazione di eroi perché siamo un Paese che ha fatto dell’egoismo una virtù, del menefreghismo una regola di vita, dell’interesse personale l’undicesimo precetto” (Giampaolo Pansa – Giornalista, scrittore e saggista).

Condividi