L’Europa controlla l’Italia

Europa controlla Italia

L’Italia viene controllata dall’Europa; la manovra economica presentata dal governo è stata bocciata dall’UE (era stato previsto che sarebbe accaduto). Si aprirà quindi la procedura di infrazione per debito eccessivo (nel 2019) in quanto la manovra contiene un’allontanamento dagli impegni “particolarmente grave”. I nostri conti non sono in regola. Peccato…perchè in realtà siamo il terzo Paese (dopo Germania e Francia) che elargisce più soldi all’Unione Europea e, per la probabile incapacità di chi comanda, non pronti a cogliere le opportunità (vedi bandi europei) e quindi siamo coloro che prendiamo meno di quanto elargiamo. Personalmente non ho le competenze per stabilire se questa Europa che ci è stata da sempre raccontata sia funzionale a mantenere gli equilibri interni dei vari paesi. Equilibri che, purtroppo, sono soltanto di natura economica. Credo sarebbe stato utile portare avanti una politica sociale europea che contrariamente non si è palesata. La vignetta mostra l’Italia, in estrema povertà e con la stampella di fianco, che viene scrutata dalla UE. “L’Europa cerca, a ragione, di darsi una politica e una moneta comune, ma essa ha soprattutto bisogno di un’anima” (André Frossard – Giornalista e saggista francese; 1915-1995)