Omaggio a Niki Lauda

Laudato sii Omaggio a Niki Lauda

Una semplice vignetta che rende Onore al grandissimo pilota Niki Lauda (pilota automobilistico, imprenditore e dirigente sportivo austriaco), sopravvissuto il 1 agosto 1976 ad un terribile incidente durante il pericoloso circuito del Nürburgring (in quel luogo subì ustioni molto gravi al viso e al corpo e, ancor peggio, respirò i temibili fumi tossici della benzina che gli danneggiarono per sempre i polmoni). Una vita difficile, intensa, fatta di sconfitte e di vittorie, di continui confronti con sé stesso, una sfida alla sopravvivenza in senso pieno. Nella mia rappresentazione Niki Lauda desidera correre (ormai è in Paradiso), ma deve attendere che il suo rivale James Hunt (pilota automobilistico; 1947 – 1997), arrivato in Cielo prima di lui, termini di correre in pista. Dio non si fida di loro, così li fa gareggiare uno alla volta. “Io sono padrone del mio destino, io sono il capitano della mia anima” (William Ernest Henley – Poeta, giornalista ed editore britannico; 1849-1903).

Condividi