Where’s Freedom?

 

Where’s Freedom?

In Minnesota, nella città di Minneapolis, il 25 maggio 2020 un afroamericano di 46 anni di nome George Perry Floyd muore all’Hennepin County Medical Center. Questa Persona ha avuto la disgrazia di incrociare sul suo cammino quattro agenti di polizia che sono intervenuti dopo una chiamata effettuata da un negoziante locale (che aveva creduto che i soldi con cui Floyd aveva pagato fossero contraffatti). Nei filmati girati da testimoni occasionali (diventati subito virali in rete), Floyd viene successivamente arrestato (preso dalla sua auto e condotto più lontano), poi bloccato a terra dall’agente di polizia Derek Chauvin il quale ha tenuto premuto il malcapitato con il suo ginocchio sul collo per quasi 9 minuti. Purtroppo, perduta conoscenza, Floyd viene portato in ospedale ma la morte (come stabilito dalla autopsia eseguita il 1 giugno 2020) sopravviene per asfissia dovuta alla compressione della vena del collo; gli altri agenti presenti hanno osservato quanto stava accadendo senza intervenire. A causa di questo gravissimo episodio dell’arresto di Floyd sono emerse proteste e manifestazioni contro gli abusi di potere delle forze di polizia. Non credo l’illustrazione di oggi abbia bisogno di altre spiegazioni; aggiungo solo che IL RESPONSABILE (insieme a tutti gli altri agenti presenti che non sono intervenuti) dovrà essere severamente punito per questo gesto vile ed ignobile. Sempre che la “Giustizia” esista ancora. “L’uomo è un animale addomesticato che per secoli ha comandato sugli altri animali con la frode, la violenza e la crudeltà” (Charlie Chaplin).

Condividi
Commenti recenti