Eitan (Forza)

Eitan (Forza)

Il crollo del Ponte Morandi a Genova non è stato sufficiente. Ancora di fronte a “persone” che sono orientate solo verso sé stesse, non verso gli altri, invase dalla bramosia di accumulare ricchezza intesa come denaro, non Ricchezza dello Spirito. Ora dovranno cambiare drasticamente il percorso delle loro vite, iniziare, se comprenderanno e vorranno, a dargli un senso. Sarà durissima, per le Famiglie delle Vittime, accettare queste perdite, forse non riusciranno…non lo so…mi convinco di si, cerco di crederci profondamente. Per coloro che hanno originato questo dramma auguro invece di non trovarsi a dare risposta alla domanda “Dove sono Mamma e Papà?” che il bambino superstite Eitan (che vuol dire “Forza”) farà, perché questi non sono in grado di poterla dare. Causerebbero altri gravi danni oltre quelli già compiuti. Dovrebbero chiedersi invece. “Chi sono io per aver fatto tutto ciò? e “Potrò dare un senso alla vita che rimane?”. Nella illustrazione ho rappresentato Eitan che è salvo e si trova a terra, di colore bianco, puro come la sua Anima di 5 anni; trattiene il suo Cuore osservando gli altri quattordici che salgono e non torneranno più. La fune ora viene sollevata verso il Cielo dai cuori stessi. Vorrei poter regalare un infinito briciolo di Leggerezza a chi, in questi momenti, sta piangendo i suoi Cari. “Guardando i bambini ritroviamo forza e coraggio” (Hayao Miyazaki – Regista, sceneggiatore, animatore, fumettista e produttore cinematografico giapponese).

Condividi