Elezioni 2018: Torta Italia

Elezioni 2018

Poche parole per queste Elezioni 2018 il cui esito era già stato ampiamente preannunciato: vittoria della Destra e del Movimento Cinque Stelle con caduta verticale del Partito Democratico. Vorrei provare a nutrire ancora un barlume di speranza per quanto riguarda la Coerenza, la Lealtà, la Chiarezza (chiamata “Trasparenza” da tutti coloro che non la metteranno in pratica) nella politica di oggi, affaccendata più che altro a cercare di trovare “con chi andare” invece di tentare una ricerca della propria Identità e delle proprie Idee di partito (quest’ultime sciolte come neve al sole da tempo immemorabile). Mi chiedo quanto di ciò che è stato promesso nella campagna elettorale verrà portato a compimento. Io credo saremo vicino allo zero e non faccio riferimento alla temperatura, purtroppo. Questa vignetta fa vedere un politico entusiasta, davanti alla “Torta Italia”, che si sfrega le mani…si, perchè il nostro Paese sarà ancora divorato, come un dolce prelibato al centro di un’orda di golosi, dagli egoismi personali di chi esige “la poltrona”, di spartizioni, di accordi sommersi e di inciuci sibillini. “La politica è l’arte di servirsi degli uomini facendo loro intendere di servirli” (Nikita Sergeevič Chruščëv – Politico e militare sovietico, 1894-1971).