Italia Bianca

Italia Bianca

Si ritorna di nuovo ad essere in “Bianco”, quasi in una sorta di candore post pandemico ritrovato (o quasi). L’Italia osserva quindi la sua mascherina proprio come se fosse una bandiera che sventola il colore più importante dei tre (quello centrale che fornisce più che altro la sensazione di tranquillità a tutti i turisti che vogliono visitarla). Il coronavirus cambia rapidamente; dopo numerose trasformazioni (alle quali viene assegnato un nome identificativo) è giunto alla variante “Delta”. Mi chiedo semplicemente se i vaccini che sono stati immessi in commercio (e poi velocemente inoculati a milioni e milioni di persone) erano stati pensati per il primo tipo di coronavirus, sono in grado di proteggerci dalle varianti? Non esiste purtroppo uno storico di questi vaccini; se tra qualche anno si inizieranno ad avere strani malesseri con malattie mai riscontrate prima (anche gravi), come si interverrà? Ai posteri l’ardua sentenza? Qualunque decisione tu abbia preso per il tuo futuro, sei autorizzato, e direi incoraggiato, a sottoporla ad un continuo esame, pronto a cambiarla, se non risponde più ai tuoi desideri” (Rita Levi Montalcini – Neurologa, accademica e senatrice a vita; 1909 – 2012).

Condividi