Salvaguardia dell’immunità di gregge

Salvaguardia immunità di gregge

Secondo il principio dell’immunità di gregge, “nelle malattie infettive che vengono trasmesse da individuo a individuo, la catena dell’infezione può essere interrotta quando un gran numero di appartenenti alla popolazione sono immuni o meno suscettibili alla malattia” (da Wikipedia). Questo principio è stato annunciato da Sir Patrick Vallance, consigliere scientifico di Boris Johnson, Primo Ministro del Regno Unito. Quindi: cercare di contagiare almeno il 60% della popolazione inglese (possono morire tranquillamente i “più deboli”) per sviluppare l’immunità di gregge. Tale teoria è stata non solo subito smontata dai virologi ma ritenuta assai pericolosa. Nel frattempo un gregge di pecore si è organizzato autonomamente, dotandosi anche di un metro per tenere in modo preciso le distanze ed evitare il diffondersi del morbo. “Il pericolo non viene da quello che non conosciamo, ma da quello che crediamo sia vero e invece non lo è” (Mark Twain – Scrittore, umorista, aforista e docente statunitense; 1835-1910).

Condividi