Tigri & Domatori

Eye of the tiger

Il giorno 4 luglio 2019 il domatore Ettore Weber di 61 anni (appartenente al Circo Orfei che aveva fatto tappa a Triggiano per una manifestazione vicino a Bari) perde la vita durante le prove per lo spettacolo; quattro tigri gli hanno inferto dei morsi talmente profondi da ucciderlo. Personalmente  non ho mai avuto il desiderio di vedere al circo animali ammaestrati che eseguono (perchè sovente intimoriti da addestramenti coercitivi terribili) salti, rotolamenti e piroette; provo anzi profonda tristezza. L’uomo crede di essere forte e di poter dominare, ma la Natura non si può piegare alla sua volontà. Un uomo è una preda di fronte ad un predatore come un orso, un leone o una tigre del bengala, anche se questi esemplari di felini vengono portati a vivere con gli “esseri umani” da cuccioli. Non sarebbe più giusto lasciarli vivere nei loro ambienti (hanno bisogno di spazi immensi quando si trovano nei loro habitat) e vedere al contrario l’abilità di trapezisti, acrobati e sorridere con le burle e gli sketch dei clowns? Ho voluto rappresentare una tigre che scruta severamente un domatore il quale, intimidito dal suo sguardo, finalmente nasconde la sua frusta. “Alla natura si comanda solo ubbidendole” (Francesco Bacone – Filosofo, politico, giurista e saggista inglese; 1561-1626).

 

Condividi